Metabolismo Fosfo Calcico

Tu sei qui:

L’importanza del metabolismo fosfo-calcico

Di sicuro il tema del metabolismo fosfo-calcico non è dei più comuni ma è fondamentale per il tuo benessere. 

Iniziamo da qualche indicazione di massima?

Dietro la tiroide sono posizionate quattro piccole ghiandole, dal nome di paratiroidi. Compiti: produzione e messa in circolo nell’organismo dell’ormone paratiroideo, o paratormone (PTH).

Quest’ormone regola infatti la concentrazione nel sangue di calcio, fosforo e vitamina D, fondamentali per la salute ossea.

Importanza delle paratiroidi

Hai domande sul metabolismo fosfo-calcico?

Il metabolismo fosfo-calcico è fondamentale per la salute delle ossa e per l’equilibrio generale del tuo corpo.

Se stai affrontando problemi legati a questo sistema o vuoi semplicemente capire meglio come funziona, sono qui per aiutarti. Insieme, possiamo esaminare i tuoi sintomi, discutere le possibili cause e valutare le opzioni di trattamento più adatte a te.

Patologie del metabolismo fosfo calcico

Alcune delle patologie più comuni legate al metabolismo fosfo-calcico? Una delle più note è l’osteoporosi ma non è l’unica, ecco uan serie di indicazioni per comprendere l’importanza di questo tema per la tua salute.

Iperparatiroidismo

Questa condizione si verifica quando le paratiroidi producono un eccesso di PTH. L’iperparatiroidismo primario e secondario avvengono in presenza di valori elevati di calcemia. Alcuni dei sintomi:

  • Fragilità scheletrica.
  • Calcolosi renale.
  • Dolori addominali.
  • Stanchezza.

Quello secondario è in risposta a una carenza di calcio e di vitamina D.

Ipoparatiroidismo

L’ipoparatiroidismo è una carenza di PTH. In questo caso, i livelli di calcio nel sangue diminuiscono, mentre quelli di fosforo aumentano.

Le cause possono essere diverse, ad esempio una malattia autoimmune o un intervento alla tiroide che ha recato danni alle paratiroidi.

Osteoporosi

L’osteoporosi è detta ladra silenziosa: lentamente ruba i minerali dalle ossa, rendendole più esposte al rischio di frattura dopo traumi anche lievi. Colpisce soprattutto il femore, le vertebre e il polso. Si suddivide in:

  • Primaria: colpisce donne in menopausa e le persone anziane.
  • Secondaria: è legata ad altre patologie o iatrogena causata da farmaci.

I principali fattori di rischio legati all’osteoporosi sono:

  • Non aver raggiunto un adeguato sviluppo di massa ossea nell’infanzia.
  • Malassorbimento come celiachia, malattie infiammatorie intestinali.
  • Carenza nutrizionali di calcio e vitamina D.
  • Cattive abitudini come alcol, fumo, sedentarietà.
  • Malattie endocrinologiche: ipertiroidismo, iperparatiroidismo, diabete, etc.
  • Eccesso di ormone tiroideo.
  • Eccesso di gastroprotettori, psicofarmaci, chemioterapici o terapia ormonale.

Per una valutazione sono necessari una procedura di anamnesi, esami ematochimici e ormonali, strumentali – fra cui la MOC, Mineralometria Ossea Computerizzata- e radiografico del rachide per studio della morfometria vertebrale.

Comprendere il metabolismo fosfo-calcico

Il metabolismo fosfo-calcico gioca un ruolo chiave nella salute delle tue ossa e nel benessere generale. Se hai dubbi su questo aspetto della tua salute, come problemi ossei o squilibri minerali, sono qui per offrirti supporto e chiarimenti. 

Compila il modulo per fissare un appuntamento con me. Insieme, possiamo esplorare le tue esigenze specifiche e trovare le soluzioni più adatte per te.